Beauty gift: boom di regali a Natale

Anche questo Natale è passato e, tra i molti regali che sono stati scartati, un posto assai rilevante l’hanno avuto i “beauty gift”, ovvero trattamenti di bellezza e interventi di medicina estetica.

Pare infatti che, stando ad un recente studio condotto da Coldiretti, i trattamenti di bellezza siano stati scelti come dono da 4 italiani su 10, occupando di fatto i primi posti – assieme a libri, gadget hi-tech e abbigliamento – della classifica dei doni più gettonati.

Tra le molte proposte di bellezza è stata sicuramente la depilazione laser a ottenere il maggior successo, raccogliendo ben il 32% delle preferenze. Seguono poi i trattamenti cutanei anti-aging (27%) e i trattamenti volti a eliminare macchie della pelle e smagliature (19%).

Nella classifica dei 10 trattamenti più amati figurano anche la rimozione dei tatuaggi, i filler per il ringiovanimento cutaneo, la tossina botulinica, il linfodrenaggio, la mesoterapia, la pressoterapia e la dermoabrasione.

Non si pensi però che le destinatarie di tali doni siano state solo le donne. Sempre questo studio dimostra infatti che, sebbene il 51% di chi ha fatto questo tipo di regali appartenga al gentil sesso, ben un uomo su tre ha donato o si è donato un trattamento di bellezza. La fascia d’età dei destinatari (ma anche di chi i trattamenti li regala) è quella che va dai 40 ai 65 anni.

Le ragioni che spingono sempre più italiani ad affidarsi alla medicina estetica sono molteplici ma vi è di base il desiderio di apparire più belli, eleganti o sexy e ciò vale per entrambi i sessi. Tra gli uomini vi è un forte desiderio di apparire più giovani ma anche più virili (ciò è vero per il 39% degli intervistati).

Appare quindi chiaro che la bellezza che si tenta di conquistare o mantenere con tali procedure estetiche non è solo esteriore: la medicina e la chirurgia estetica apportano benefici anche a livello psicologico ed emotivo, aiutando le persone a sentirsi più apprezzate e sicure di sé.

La tendenza a regalare sempre più beauty gift, confermata durante queste festività, è comunque un trend sempre più diffuso, anche durante l’anno, come già sottolineato durante il XVII Congresso Internazionale di Medicina Estetica Agora- Amiest, tenutosi a Milano che ha ribadito come le richieste nel settore della medicina estetica siano in continua crescita e pongano gli italiani al quarto posto in Europa per numero di trattamenti effettuati (nel mondo siamo settimi).