Ginecomastia

Scopri di più riguardo questo frequente inestetismo, ma non solo, che colpisce uomini e ragazzi: la ginecomastia.

 

La ginecomastia è un anomalo sviluppo della ghiandola mammaria che determina un importante ingrossamento del seno maschile. Questo problema potrebbe essere causato da fattori genetici ma anche da cambiamenti ormonali, da malattie o dall’uso di alcuni medicinali.
 
L’anomalia di cui parliamo può arrivare a creare forte imbarazzo nei soggetti interessati ed avere dunque effetti negativi sull’autostima e sulla gestione della propria vita sociale; ma alla ginecomastia c’è soluzione: chirurgica e definitiva.
L’intervento di chirurgia plastica va ad eliminare la ghiandola mammaria e l’eccesso di tessuto che hanno comportato l’ingrossamento del seno permettendo di ottenere una zona pettorale dall’aspetto visibilmente maschile.

In alcuni casi la condizione di ginecomastia è solo presunta: talvolta la condizione fisica di aumento del seno maschile fino a farlo somigliare a quello femminile, è dovuta ad un semplice accumulo di tessuto adiposo. In ambito medico si parla dunque di ginecomastia vera e ginecomastia falsa, ma entrambe possono avere soluzione definitiva grazie agli interventi di chirurgia plastica.
E’ chiaro dunque che l’analisi da parte del medico chirurgo plastico è il primo passo per capire se l’intervento per il trattamento della ginecomastia è davvero adatto al proprio problema; attraverso lo studio delle cause che hanno portato all’inestetismo in questione, durante un consulto nel proprio studio, il medico definirà qual è la tipologia di problematica, quali sono i trattamenti più adatti e quale sarà il modo migliore per procedere poi al mantenimento.
La ginecomastia può presentarsi anche in maniera unilaterale: in questo caso potrebbe essere necessaria l’operazione chirurgica in uno solo dei due pettorali. Per i pazienti che hanno problemi di ginecomastia unilaterale o asimmetrica, la chirurgia migliorerà la simmetria toracica rendendo un pettorale il più simile possibile all’altro.

Attenzione: nel caso in cui l’ingrossamento del petto si verifichi nei bambini o nei ragazzi, questo potrebbe essere temporaneo, dovuto alla pubertà; la ginecomastia, invece, è una vera e propria patologia associata ad altre malattie, a disfuzioni metaboliche o a scompensi ormonali.
 
Nella ginecomastia si interviene andando ad eliminare la ghiandola mammaria sovrasviluppata e rimuovendo fondamentalmente l’eccesso di tessuto dal petto migliorandone i contorni per raggiungere una definizione migliore, mostrando linee più decise e maschili.
In alcuni casi, compresi quelli di ginecomastia falsa, la liposuzione e l’estrazione di tessuto potrebbero essere due trattamenti complementari.

LIPOSUZIONE

  • rimozione dell’eccesso di tessuto adiposo
  • aspirazione del grasso attraverso l’introduzione di un sottile tubo inserito in alcune piccole incisioni
  • il trattamento potrebbe causare solo piccolissime cicatrici

MAMMECTOMIA

  • rimozione dell’eccesso di tessuto ghiandolare
  • asportazione del tessuto in eccesso attraverso un’incisione fatta attorno all’areola
  • asportazione dell’eccesso di pelle, se necessaria
  • il trattamento potrebbe causare piccole cicatrici che col tempo andrebbero in ogni caso a perdersi nei bordi dell’areola

Nel caso di ginecomastia vera l’intervento dura meno di un’ora e si svolge in anestesia locale. In presenza di ginecomastia falsa, si richiede un intervento ancora più breve.
In entrambi i casi il paziente sarà in grado di tornare a casa dopo poche ore.
 
Per ricevere maggiori informazioni riguardo il trattamento della ginecomastia e prenotare un primo consulto con il Dr. Corezzola, chirurgo plastico, chiama il nostro Poliambulatorio Medica Uno di Mestre.