Sole: alleato o nemico?

Agosto è da sempre tempo di partenze e la meta preferita da molti italiani restano le località di mare. Sebbene si insista molto sull’importanza di proteggere la pelle con filtri solari, spesso si assume un atteggiamento non sempre del tutto responsabile nei confronti di questo tema: ci si dimentica o non si applica la crema con regolarità nelle ore di esposizione oppure si sceglie un filtro solare troppo basso per il fototipo che si possiede.

Chi poi opta per una vacanza in città d’arte o in montagna, molto più frequentemente non si pone nemmeno il problema di proteggersi dai raggi UV. Eppure il Sole è presente e molto forte anche lontano dalla spiaggia.

Il Sole è fondamentale per il nostro organismo e si rivela inoltre molto utile nel trattamento di alcune patologie della pelle. Tuttavia bisogna esporsi con molta attenzione poiché, sia nel breve che nel lungo periodo, gli effetti negativi possono essere diversi.

Dal punto di vista estetico, infatti, un’abbronzatura ottenuta in modo poco sicuro lascia generalmente, andandosene, antiestetiche macchie sulla cute. Si tratta di accumuli di melanina – il pigmento responsabile dell’abbronzatura – che la pelle ha prodotto in grande quantità come strategia difensiva. Queste macchie sono spesso associate e paragonate alle macchie senili ed è quindi lecito che si desideri cancellarle. Uno dei trattamenti estetici che possono contribuire a eliminare questo piccolo difetto è il laser.

I cattivi ricordi di un’esposizione eccessiva alle radiazioni solari sono rappresentati anche da rughe e solchi. Il Sole infatti, se eccessivo per quantità di ore di esposizione o per intensità (durante le ore centrali della giornata i raggi sono particolarmente forti), causa una perdita progressiva delle riserve di collagene e acido ialuronico. Questo fenomeno avviene anche – e del tutto naturalmente – con il passare degli anni ma è innegabile che una forte e continua esposizione solare acceleri il processo.

Se, per varie ragioni, non è possibile mettere in pratica le normali buone abitudini summenzionate per prevenire il fotoinvecchiamento, vi sono trattamenti di medicina e chirurgia estetica che ridonano alla cute un aspetto fresco e giovanile, come ad esempio la biorivitalizzazione e la tecnologia laser.

La scelta della procedura più adatta può essere effettuata solo dopo un’attenta visita durante la quale il medico valuterà la tipologia di cute e il grado e tipo di inestetismo da correggere.

Se vuoi avere maggiori informazioni, contatta il Poliambulatorio Medica Uno allo 041.5322957